BenvenutI
in Valle d’aosta

Terra di confine dalla bellezza sconfinata

Prendete la migliore versione di natura di cui disponete, avendo cura che sia pura e sterminata. Mescolatela con una generosa dose di castelli, aggiungeteci una manciata di resti romani e completate con un pizzico di polvere celtica. Una spruzzata di francese per guarnire e il gioco è fatto.

Valle d'Aosta - La Saint Ours
Atelier des Métiers

IL PAESE
DEI GIGANTI

Così piccola, ma così immensa …

Valle d’Aosta: una gemma verde di boschi, profumata di folclore e tradizioni millenarie, incastonata tra le Alpi. Un luogo ricco di straordinari contrasti, visto che parliamo sia della regione più piccola d’Italia che di quella che ospita le montagne più imponenti di tutta Europa.

È qui, crocevia di popoli che da secoli attraversano valichi commerciando ricchi saperi, che un patrimonio naturale d’eccezione si spalanca a ventaglio e trasforma ogni scorcio in un canto di bellezza. Ed è sempre qui, sotto strati di nevi perenni, che giace un passato glorioso e remoto, fatto di antiche fortezze ed epiche battaglie…

Info

Luoghi da scoprire

Scopri le 5 aree turistiche della Valle d’Aosta

+39 0165 40 532
info@turismo.vda.it
Visita il sito web

ALLE PENDICI DELLA STORIA

Istruzioni per l’uso: quando venite in Valle d’Aosta, e in particolare ad Aosta, indossate scarponcini robusti e resistenti, perché vi capiterà d’inciampare di continuo. Non in sassi o rocce, e neppure in radici sporgenti, bensì in secoli di storia.

Già, perché le celebri montagne che ogni anno richiamano migliaia di turisti poggiano i loro piedi colossali su reperti d’ineguagliabile fascino: cinquecento anni di dominazione romana che, sì, hanno lasciato ben più di una traccia.

Porta Praetoria

PORTA
PRAETORIA

Situata nella parte orientale delle mura, era l’accesso principale alla città di Augusta Praetoria, edificata nel 25 a.C. dopo la sconfitta dei Salassi ad opera di Terenzio Varrone. Era dotata di tre aperture, ancor oggi visibili: quella centrale per i carri e quelle laterali per i pedoni …

Teatro Romano

teatro
romano

La sola facciata attualmente visibile è quella meridionale, alta ben 22 metri, caratterizzata da una serie di contrafforti e di arcate ed alleggerita da tre ordini sovrapposti di finestre di varia forma e dimensione …

Arco d'Augusto

arco
d’augusto

Appena passato il ponte sul torrente Buthier, lungo la strada che portava alla monumentale Porta Praetoria, principale via di accesso alla città romana, fu innalzato l’arco onorario dedicato all’imperatore Augusto …

Criptoportico Forense

criptoportico
forense

Il suuo scopo principale era di costituire una struttura di contenimento e di regolarizzazione del terreno che in quella zona della città doveva essere in leggera pendenza da nord a sud e creava un dislivello tra l’area sacra e l’adiacente platea forense. Oltre a questa sicura funzione strutturale …

Ponte Romano

ponte
romano

Provenendo dalla Bassa Valle, il primo monumento antico di Aosta che accoglie il visitatore è il ponte romano gettato al di sopra dell’antico corso del torrente Buthier. Esso caratterizza il quartiere orientale della città, chiamato appunto del Pont de Pierre …

Tour Fromage

tour
fromage

Situata a nord della Porta Praetoria, inserita nell’area archeologica del Teatro Romano ed affiancata da edifici di origine medievale, deve il suo nome ai nobili De Casei (francesizzato poi in Fromage) che la occuparono nel Medioevo …

Villa della Consolata

villa della consolata

Si tratta delle fondamenta di un’elegante abitazione romana, esterna alla cinta muraria della città; sono riconoscibili alcuni locali, con resti di pavimentazione in mosaico e tracce di un impianto di riscaldamento …